Spazioprever lezioni in rete - I.I.S. "A. Prever" Pinerolo

 

Il Tè

Storia del tè
veliero clipper I clippers, velieri del tè

Storia del tè: i clipper

La coltivazione del tè, fino alla prima metà dell'800, rimase strettamente un affare cinese. Le leggi cinesi riuscirono per due secoli a trattenere i commercianti europei all'interno della città di Canton, dove potevano trattare affari con i produttori cinesi.
Fu solo nel 1840 e 1847 che Robert Fortune, un botanico della Royal Horticultural Society di Londra, riuscì ad entrare in una piantagione dell'interno della Cina e a prendere una grande quantità di semi, impacchettarli e spedirli alle piantagioni Himalaiane della East India Company.

Anche le difficoltà di commercio con la Cina, portarono la Gran Bretagna ad investire nelle coltivazioni di tè in altri paesi. Fu individuata la regione di Assam, un territorio nel nord dell’India, che si prestava allo scopo, sia per clima e altitudine, sia per la crescita spontanea di alberi di tè indigeni.
Fu Charles Bruce, ad avviare nel 1823, le prime coltivazioni di tè; nel 1838 il primo tè di Assam arrivò a Londra, e nel 1840 fu fondata la Compagnia del tè di Assam.

Il tè caricato sui velieri nei porti della Cina, impiegava tra i 12 e i 15 mesi per arrivare al porto di Londra. Per abbreviare i tempi di trasporto, furono studiati scafi adatti a corse veloci, chiamati clipper.
Il primo clipper americano fu varato nel 1845 ed impiegò solo otto mesi a percorrere la distanza, andata e ritorno, tra la Cina e New York.
I britannici non stettero a guardare e nel 1850 ad Aberdeen, prese il mare lo Stornaway, il primo clipper britannico, al quale ne seguirono molti altri.

Il fatto che molti clipper di diverse compagnie salpavano contemporaneamente dai porti della Cina, portò alla nascita di uno spirito di competizione, dando il via a gare di velocità tra vascelli ed equipaggi.
Chi arrivava per primo al porto di Londra, spuntava il prezzo migliore sul carico, e l’equipaggio, oltre alle scommesse, vinceva un premio. Una delle gare più famose avvenne nel 1866 e vide in corsa gli equipaggi di 40 clipper.

Dopo 99 giorni di competizione, arrivarono contemporaneamente in tre: Aeriel, Serica e Taiping. La corsa dei clipper si fermò tra il 1869 e il 1871, quando le navi a vapore sostituirono i velieri, e l'apertura del canale di Suez abbreviò la distanza tra l'Est e l'Ovest.

Per approfondire la storia dei clippers

SERVIZI SPAZIOPREVER
HOMEPAGE